.sesta serata: origami!

Abbiamo la strategia.
Abbiamo due belle idee, ambiziose, ma davvero interessanti.
Adesso è ora di decidere come presentarle.

Un powerpoint? Ma così ci perdiamo tutto lo spirito del lab!
Una rappresentazione teatrale? (Visto che tra di noi ci sono una cantante e un attore potremmo proprio farlo!). Forse un po’ troppo.
Andiamo a prendere il cliente sotto casa e gli facciamo fare diverse tappe…(no, la via crucis no!).
Mandiamogli delle macchinine con dentro la presentazione. Seee, va beh…va bene che siamo un lab, ma loro sono un cliente vero!

Alla fine abbiamo optato per una serie di bei contenitori.

Chiara, Nadia e James costruiranno un tetraedro e presenteranno i nostri pensieri sulla marca.
Matteo, Edo e Alessandra si occuperanno invece del consumatore. E già mentre io scrivo sono alla ricerca di ispirazioni registiche per filmare il loro pezzo.
Rosario e Francesca invece dovranno raccontare una storia. E i loro ispiratori saranno le grandi case di produzione, dalla Disney alla 20th Century Fox. Nientemeno.

Riusciremo in poco tempo a coinvolgere il nostro cliente nel nostro lab e fargli assaporare un po’ dei nostri pensieri delle ultime settimane? Riusciremo a convincerlo della bontà delle nostre idee?
Ci proviamo! 🙂

27 marzo 2012 – brand habitat lab

P.S. Sappiamo che qualcuno vorrebbe una cronaca più precisa dei fatti…ma per il momento non possiamo proprio rivelare tutto il progetto e la tecnica per realizzarlo…(il cliente ci spia!). Promesso, lo faremo appena svelato il segreto!