.le canne di Cannes

Qui (link) una bella carrellata di stampe e creatività interessanti (guardatela! È davvero bella!). Premiata l’idea. Reagito con piacere e stupore. Visto. Bene. Fatto.
Però adesso mi chiedo (e chiedo soprattutto a chi questo lavoro lo subisce, non lo fa): passata la sorpresa, cosa resta? O meglio, passata la sorpresa, davvero queste marche vi hanno dato quello che cercavate? Non ci vuole un’esperienza più impegnativa anche per voi perché una marca vi conquisti davvero? E per ‘conquistare’ non intendo che come dei pazzi state già correndo al super a comprarla, ma che quantomeno se la incontrerete ve ne ricorderete. Forse la vorrete provare almeno una volta. Forse vi piacerà, forse no. Insomma, il ruolo della comunicazione può davvero essere solo quello di una bella vetrina per le marche famose, per certi versi un po’ subliminale e autoriferita?!